Si apre ufficialmente la stagione 2024 del TCR European Endurance

Il nuovo e avveniristico circuito del Balaton Park accoglie il debutto assoluto del TCR European Endurance. La serie promossa da Mauricio Slaviero accenderà i motori presso i 4115 metri del circuito ungherese che sorge sulle rive del 21° lago più grande d’Europa, uno tra i più estesi del Vecchio Continente.

In grande forze il TEXACO Team AMS con tre equipaggi iscritte a tre differenti categorie, che fanno della compagine turca uno dei team favoriti in questo esordio di stagione. Seda Kaçan e İbrahim Okyay saranno al volante dell’Audi RS3 DSG che combatterà per il titolo assoluti TCR European Endurance. Seda Kaçan, 31 anni, è arrivata seconda nel Campionato Turco nel 2023, ed ha anche fatto il suo debutto internazionale l’anno scorso nell’ultimo round del TCR Italy sul circuito di Imola. È anche la prima pilota a lottare per il trofeo femminile nell’edizione di apertura del TCR European Endurance. İbrahim Okyay, 54 anni, condividerà il volante con Kaçan, alla guida dell’Audi RS3 DSG. Okyay porta un’enorme eredità al TCR European Endurance grazie ai suoi 10 campionati turchi, e punta sicuramente a vincere il titolo di miglior squadra, massimizzando la sua precedente esperienza nel FIA WTCC.

La seconda vettura è l’Audi RS3 LMS della Gen 1, e sarà affidata a Barkin Pinar e Zekai Özen. Una coppia agli antipodi, ma entrambi con risultati vincenti nel 2023. Pinar si è messo in luce sul territorio nazionale, diventando campione su pista nel Tosfed 2023. Il pilota turco sarà affiancato da un suo connazionale definito come una giovane promessa, Özen, che però ha già esperienza in campo internazionale, avendo corso nel TCR Italy e nella C.I.T. (Coppa Italia Turismo), dove ha conquistato il titolo di classe DSG nella passata stagione sempre a bordo di una RS3 LMS. Fra l’altro, Özen potrà competere anche al trofeo “Junior”, dedicato ai migliori piloti under-21.

La squadra di Istanbul schiererà in ultimo su una Audi RS3 LMS TCR di seconda generazione Eric Brigliadori al fianco dell’esperto Turgut Konukoğlu. Il pilota cesenate classe 2000 ha provato una carriera in monoposto agli inizi, spostandosi completamente sulle competizioni TCR dal 2018; i risultati non sono mancati, poiché ha sfiorato il titolo del TCR Italy nel 2020 per sole tre lunghezze. Nel 2021 invece ha dovuto fare i conti con la sfortuna, poiché ha chiuso al quinto posto in campionato dopo essere stato in lotta per l’intera annata, sebbene in entrambi i casi abbia portato a casa il titolo Under 25. Dopo una breve esperienza in classe DSG ed una parentesi nel TCR Italy 2023 sulla Hyundai Elantra N, Brigliadori è pronto a rimettersi al volante del modello di punta della casa dei quattro anelli, dove potrà contare sul veterano Konukoğlu al suo fianco. Il turco nato nel 1983 ha iniziato a correre sui kart all’età di 17 anni, e con il Team AMS di Okyay ha trovato nuova vita, vincendo due campionati nazionali su pista (Tosfed) consecutivi nel 2021 e 2022.

Zsille Motorsport terrà alti i colori dell’Ungheria, nazione ospitante di questo primo appuntamento, portando in pista la Cupra Leon DSG. La compagine locale schiererà Zoltan Barkovics, ex-campione della Suzuki Swift Cup Hungary con tanta esperienza nei trofei monomarca nazionali. Balazs Takacs completerà la line-up di Zsille Motorsport: l’ungherese ha esperienza sia nelle gare su pista che nel rallycross, e tornerà alle competizioni in circuito nel TCR European Endurance. Dalla sua fondazione nel 2007, Zsille Motorsport è stata forza motrice nei campionati nazionali, conquistando numerosi podi in categorie come la SEAT Leon Supercup e la Suzuki Swift Cup. Inoltre, il team ha anche esperienza in campionati continentali come la Renault Clio Eurocup, affermandosi come una presenza consolidata nel mondo del motorsport. Zsille Motorsport ha contribuito a far crescere numerosi talenti locali come la stella del TCR, Levente Losonczy, ed il cinque volte campione europeo di Truck Racing, Norbert Kiss.

Balint Hatvani, Team Manager in seno al Zsille Motorsport, sarà anche il pilota iscritto dalla Unicorse, che si appoggia per l’assistenza ai compatrioti, portando in pista l’Alfa Romeo Giulietta TCR by Romeo Ferraris di Gen 1, aggiungendo quindi un altro marchio a quelli già presenti nella entry list del TCR European Endurance. Salgono a quattro le presenze ungheresi nella gara di casa grazie a M1RA Motorsport, squadra nata negli anni con il bicampione del mondo Norbert Michelisz oltre che alle storiche partecipazioni al mondiale turismo, dove hanno ottenuto un podio, e la vittoria arrivata in ETCR in collaborazione con la Romeo Ferraris nel 2021. Questo fine settimana ci sarà Attila Busci al volante della Hyundai i30N, modello con cui Michelisz si aggiudicò il primo mondiale nel 2019.

Aumentano invece la presenza delle Audi RS3 con la partecipazione di AIKOA Racing, con la coppia formata da Francesco Cardone e Tiziano Bergamasco, con l’unica presenza italiana per quanto riguarda le vetture iscritte. Una berlina di Ingolstadt anche per la compagine ceca dell’Aditis Racing, che si affiderà all’esperienza di Martin Kadlecik.


Il programma del TCR European Endurance vedrà 30 minuti di prove libere in programma alle 9:20 ed alle 12:30 nella giornata di venerdì 26 aprile, con le prove ufficiali che prevedono due turni, uno per pilota da 15 minuti l’uno, alle 15:50. Sabato 27 aprile ci sarà l’esordio in gara per il TCR European Endurance con la prima parte di gara prevista alle 12:15, e l’ultimo stint invece in programma domenica 28 aprile alle 10:20. entrambi i segmenti di gara dureranno 60 minuti, e vedranno una finestra obbligatoria a metà gara per il cambio gomme e pilota. Le manche di gare del TCR European Endurance saranno visibili sul canale YouTube di TCR TV.

CALENDARIO 2024

28 APRILE

BALATON PARK

19 MAGGIO

VALLELUNGA

22 GIUGNO

MISANO

25 AGOSTO

SLOVAKIARING

SEGUI LIVE SU